omogeneizzati migliori

Migliori Omogeneizzati Del 2020 – Classifica Top 5

#1
Omogeneizzato Di Pollo Plasmon

1. Omogeneizzato Di Pollo Plasmon

Il miglior omogeneizzato di carne bianca
#2
Omogeneizzato Di Verdure Plasmon

2. Omogeneizzato Di Verdure Plasmon

Il miglior omogeneizzato di verdure
#3
Omogeneizzato Di Pesce Mellin

3. Omogeneizzato Di Pesce Mellin

 Il miglior omogeneizzato di pesce
#4
Omogeneizzato Di Frutta Plasmon

4. Omogeneizzato Di Frutta Plasmon

Il miglior omogeneizzato di frutta
#5
Omogeneizzato Di Manzo Mellin

5. Omogeneizzato Di Manzo Mellin

Il miglior omogeneizzato di carne rossa

I migliori omogeneizzati per neonati - Classifica 2020

Il momento in cui una mamma deve iniziare a svezzare il proprio bambino è sempre molto difficile.

Personalmente, ho sperimentato sensazioni altalenanti in merito, passando dalla felicità nel vedere il mio bambino che cresceva alla tristezza del non poterlo più allattatare con la stessa frequenza.

Ancora più importante è stata la sensazione di non sapere più cosa avrebbe mangiato. Infatti, il latte materno è un qualcosa di insostituibile, personale e naturale al 100%.

In più la scelta dei vari prodotti, soprattutto tra gli omogeneizzati, è davvero molto varia ed è veramente difficile saper scegliere quello corretto.


Per questo motivo, nell'articolo di oggi, ho deciso di condurvi nella scelta dei cinque migliori omogeneizzati per bambini.

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

IL MIGLIORE OMOGENEIZZATO DI CARNE BIANCA

1. Omogeneizzato Di Pollo Plasmon

Omogeneizzato Di Pollo Plasmon

Pro

  • 100% naturale
  • Pollo italiano proveniente da Emilia Romagna e Veneto 
  • Zero sale e 0% di amidi aggiunti
  • Confezione da 12

Contro

  • Un po' troppo acquoso

Recensione:

Il primo prodotto di oggi è l’omogeneizzato di pollo Plasmon, azienda leader del settore in Italia, che da anni si mantiene su standard elevatissimi.


L’omogeneizzato Plasmon è pensato per tutti i neonati che stanno andando incontro al primo svezzamento. Difatti, l’età consigliata per l'assunzione è di 4 mesi ma non ci sono controindicazioni nel servire il vasetto anche ai bambini più grandi.

 

I vasetti Plasmon sono i migliori tra quelli di carne bianca, questo perché utilizzano solo pollo provenienti da allevamenti italiani, precisamente dagli stabilimenti del Veneto e dell’Emilia Romagna.


Come previsto dalla legge, i vasetti Plasmon sono al 100% naturali, senza aggiunta di sale, con lo 0% di amidi aggiunti, conservanti e coloranti. In più, sono anallergici e non contengono latte, per aumentare la loro digeribilità. 


La cottura del pollo è effettuata a vapore ed esso rappresenta almeno il 30% del contenuto del vasetto. Inoltre, è presente l’acqua di cottura, la farina di riso (10%) e del succo di limone concentrato. 


I vasetti Plasmon hanno una data di scadenza molto lunga fattore che, assieme al loro confezionamento da 12, garantisce la possibilità di fare scorta di prodotti. 


Ogni pacco viene spedito in una confezione da 12 vasetti, ognuno da 80g. Esiste anche una versione più capiente, da 120g che non è però disponibile in un pacco da 12.

IL MIGLIORE OMOGENEIZZATO DI VERDURE

2. Omogeneizzato Di Verdure Plasmon

Omogeneizzato Di Verdure Plasmon

Pro

  • Quattro verdure diverse (carote, spinaci, patate e fagiolini)
  • Senza coloranti e conservanti
  • Confezione molto grande (24 pz)
  • Facilmente digeribile

Contro

  • Prezzo un po' elevato

Recensione:

Il secondo prodotto di cui voglio parlarvi è l’omogeneizzato di verdure Plasmon, composto esclusivamente da verdure raccolte e lavorate in campi e stabilimenti italiani al 100%

 

Questo vasetto di “verdure miste” contiene patate, fagiolini, spinaci e carote per un totale del 55% del contenuto, mentre il rimanente 45% è composto da acqua di cottura, amido di mais e farina di riso. 


A tal proposito è importante notare che si tratta di omogeneizzati senza cipolla, e che a livello calorico risultato anche più “leggeri” del precedente contando solo 46 kcal per 100g.


Come lo scorso prodotto, anche questo è senza sale e amido aggiunto e, anche in questo caso, l’omogeneizzato non contiene latte o prodotti in grado di scatenare le allergie più comuni.


In più, il prodotto è realizzato senza coloranti né conservanti, ed il vasetto anche in questo caso, ha una capienza di 80g da moltiplicare per 24 porzioni.


La conservazione è piuttosto semplice, basta tenerlo in luogo asciutto e lontano da fonti di calore. In ultimo, se aperto e non terminato, si consiglia di mettere il vasetto in frigorifero e consumarlo entro 24 ore dall’apertura.

IL MIGLIORE OMOGENEIZZATO DI PESCE

3. Omogeneizzato Di Pesce Mellin

Omogeneizzato Di Pesce Mellin

Pro

  • 18% di filetti di nasello 
  • 25% di verdura
  • Assenza di nitrati e pesticidi 
  • Facilmente digeribile

Contro

  • Non adatto ai neonati che hanno meno di 6 mesi

Recensione:

Il terzo prodotto di oggi è il primo a marchio Mellin, ed in questo caso, si tratta di un omogeneizzato di pesce realizzato per introdurre, per la prima volta, un alimento fondamentale come quello ittico.

 

La composizione del vasetto è bilanciata tra verdure (patate, cipolle, sedano e rapa) e pesce (filetto di nasello). Le prime pesano per il 25% sul totale, mentre il nasello per il 18%.

 

Oltre ai due principali ingredienti figurano l’amido di mais, la farina di riso, l’olio di semi di girasole ed il succo di limone, il tutto, senza l'aggiunta di sale, amido, aromi, conservanti e coloranti.


I filetti di nasello sono cotti a vapore e la loro origine è completamente tracciabile. Ciò nel rispetto delle tre parole chiave del programma Mellin: Nutrizione, Sicurezza ed Educazione Alimentare. 


Come avrete già capito, questi omogeneizzati presentano degli alimenti più “pesanti”, come olio di semi di girasole e cipolla, motivo per cui sono indicati per un neonato che abbia almeno 6 mesi di vita, fino ad un massimo di 36. 


Il prodotto, per essere cucinato, può essere cotto a bagnomaria o nel microonde. L’apporto del prodotto, a livello calorico, è di 63 kcal, con 8,8 g di carboidrati e 3,2 g di proteine.


In più, in ottemperanza alla normativa vigente, vi sono pesticidi prossimi allo 0 (0,01mg/kg) e una presenza di nitrati nel vasetto venti volte inferiore rispetto ai vincoli di legge.

IL MIGLIORE OMOGENEIZZATO DI FRUTTA

4. Omogeneizzato Di Frutta Plasmon

Omogeneizzato Di Frutta Plasmon

Pro

  • 100% di frutta italiana colta a mano
  • Aggiunta di vitamina C
  • Confezione da 24 vasetti
  • Altamente digeribile

Contro

  • Alcuni gusti potrebbero non piacere

Recensione:

Tra i molti gusti realizzati dalla Plasmon, l'omogeneizzato di frutta al gusto pera è quello che mi ha convinto maggiormente. 


Questo perché le pere con cui è realizzato sono state colte a mano, una volta raggiunta la piena maturazione, dai campi e di Emilia Romagna, Veneto, Piemonte, Basilicata e Campania. 


Il vasetto è naturale al 100%, composto al 99.8% di polpa di pera con l’unica aggiunta artificiale della vitamina C e del succo di limone concentrato.


Si nota con favore la completa assenza di coloranti e conservanti, oltre allo 0% di zuccheri aggiunti e lo 0% di amidi aggiunti il che lo rende uno dei migliori omogeneizzati di frutta presente sul mercato.


Il prodotto è destinato alle prime fasi dello svezzamento ed è quindi indicato ad i neonati di 4 mesi. La digeribilità è elevatissima e non vi è il rischio di incorrere in prodotti che possano provocare allergie. 


Le kcal per 100g sono 68, i carboidrati sono pari 15.4g ed è obbligatorio segnalare l’aggiunta di Vitamina C pari a 50mg.


La confezione è costituita da 24 vasetti da 80g, facilmente conservabile in dispensa, grazie alla data di scadenza molto in là nel tempo.


Questo vi darà la possibilità di farvene una scorta, infatti, con un solo acquisto vi porterete a casa ben 1,92kg di omogeneizzati alla frutta.

IL MIGLIORE OMOGENEIZZATO DI CARNE ROSSA

5. Omogeneizzato Di Manzo Mellin

Omogeneizzato Di Manzo Mellin

Pro

  • 100% manzo
  • Ottima fonte proteica
  • 24 vasetti
  • Programma PreciNutri

Contro

  • Molto calorico

Recensione:

Anche in questo caso, questo omogeneizzato di carne rossa è figlio dell’attento programma PreciNutri di Mellin, il quale si sviluppa su tre principali linee guida: educazione alimentare, nutrizione e sicurezza. 


Proprio per questo motivo nell'omogeneizzato non è presente sale ed è posta una grande attenzione nell'utilizzo di proteine della carne ad alto valore biologico.


Il manzo è presente nell’omogeneizzato per il 30%, mentre il resto è composto da acqua di cottura, amido di mais, farina di riso (2%), amido di riso, olio di semi di girasole e, in ultimi, succo concentrato di limone.


L’apporto calorico offerto dal manzo è, con le sue 83 kcal ogni 100g, il più energetico della classifica. In più, come facilmente pronosticabile, vi è un’elevata concentrazione di proteine per 100g par a 5,8g.  


Per cucinare l’omogeneizzato vi basterà stappare il prodotto, scaldare il vasetto di vetro a bagnomaria o nel microonde e aggiungerlo alla pappa. 


Anche in quest’ultimo caso, la confezione è composta da 24 vasetti, ognuno da 80g. Il vasetto può essere conservato ovunque a patto che l’area sia priva di umidità e non esposta direttamente alla luce del sole. 


Il vasetto è indicato ai neonati a partire dai 4 mesi fino a un massimo di 36.


Guida all'acquisto di un omogeneizzato

Gli omogeneizzati sono i primi alimenti, oltre al latte materno, che i bambini ingeriscono nella loro vita, perciò capire quali omogeneizzati dargli, quando e in quali quantità non è affatto semplice.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia l’allattamento al seno fino ai 6 mesi, da affiancare ad altri alimenti fino al dodicesimo mese di età. 

Per questo motivo, ho deciso di accompagnarvi per mano nella guida all’acquisto di un omogeneizzato per i vostri bambini. 

Tra gli aspetti principali da tenere in considerazione vi è il packaging, l’aspetto nutritivo, la presenza di pesticidi e l’età che i nostri bimbi devono avere per poterli mangiare. 

Il confezionamento

Il confezionamento è un aspetto banale e, al contempo, basilare nella valutazione di un buon omogeneizzato. Difatti, la semplice confezione può garantire una corretta conservazione del prodotto ed evitare pericolose contaminazioni esterne. 

Nel nostro caso, tutti i prodotti che vi ho presentato sono realizzati in vasetti di vetro da 80g che preservano il contenuto in una temperatura compresa tra i 4 e i 30 gradi centigradi. 

Il tappo in metallo offre un sigillo di garanzia, che assicura la corretta preservazione del prodotto. Il vetro, invece, rende più semplice la cottura a bagnomaria, oltre alla possibilità di richiudere il vasetto e riutilizzarlo in un secondo momento.

L’aspetto nutritivo

Negli omogeneizzati è fondamentale osservare le capacità nutritive del vasetto e le insidie, in tal senso, sono molte. A tal proposito, occorre osservarne alcune:

  • La quantità di sale
  • L’apporto calorico
  • La quantità di zuccheri
  • La presenza di oli
  • La presenza di prodotti che possano provocare allergia

In primo luogo, il sale è uno degli alimenti più importanti nella vita di un essere umano

Come tale, deve essere assunto con parsimonia e, per abituare l’organismo del bambino sin da piccolo, è importante limitarne il consumo almeno nel primo anno di vita. Per questo motivo bisogna optare per degli omogeneizzati senza sale.

In secondo luogo, è importante controllare le quantità di cibo ingerita e, con essa, l’apporto calorico. Ogni vasetto specifica la quantità per 100g ed è importante intervallare le varie pietanze per creare una dieta sana ed equilibrata.

Inoltre, la quantità di zuccheri è un altro elemento da tenere in piena considerazione. Come con il sale, anche lo zucchero si deve limitare, nel primo anno di vita.

Per questo motivo vi ho presentato prodotti senza zucchero aggiunto, in grado di garantire un corretto apporto calorico. 

Ancora, la presenza di olio nelle pietanze è fondamentale. Essa può essere controproducente qualora si tratti di grassi saturi come gli oli di palma e di cocco. 

Contrariamente, il suo apporto può essere benefico nel caso di oli vegetali come l’olio di oliva o quello di semi di girasole. Entrambi sono grassi insaturi che non hanno particolari controindicazioni. 

In ultimo, è d’obbligo cercare – quando si legge un’etichetta – alcuni ingredienti che possano far scaturire le principali allergie. I cinque omogeneizzati che vi ho proposto sono tutti privi di alimenti che possono causare allergie come latte e glutine. 

Conservanti e pesticidi

La presenza, o meglio, l’assenza di conservanti e pesticidi deve essere accertata al momento dell’acquisto. Infatti, per i nostri piccoli bimbi vigono delle normative molto più stringenti del normale, per garantire la loro piena sicurezza.

I cinque prodotti che vi ho consigliato, come previsto dalla legge, non hanno alcun conservante o colorante e – nel caso di un paio di prodotti – i livelli dei pesticidi sono ben più bassi di quelli minimi accettatabili. 

Il giusto alimento in base all’età

Come detto, il periodo dello svezzamento è uno dei più complessi nell’alimentazione di un bambino. 

Lo sviluppo dell’apparato digerente varia in modo sostanziale da mese a mese ed è opportuno sincerarsi, al momento dell’acquisto, che il prodotto sia quello adeguato all’età del vostro bimbo. 

Nei cinque casi osservati, gli omogeneizzati vanno da un’età minima di 4 mesi a quella di 6 mesi. Tutti e cinque i prodotti osservati possono essere consumati correttamente fino al terzo anno di età (36 mesi).

Come utilizzare un omogeneizzato

L’utilizzo degli omogeneizzati è davvero semplice e la preparazione non richiede alcuna dote culinaria particolare! Infatti, una volta stappato il vasetto, potrete scegliere di riscaldarlo nel vostro microonde o a bagnomaria. 

A seconda di ciò che vorrete ottenere, potrete mescolarlo alla pappa dei vostri bimbi oppure farglielo mangiare “assoluto”, senza l’ausilio di un contorno. 

Domande comuni sugli omogeneizzati

Se siete arrivate fin qui e nutrite ancora dei dubbi sugli omogeneizzati non preoccupatevi, è normale! Per questo ho cercato per voi le domande più comuni su questi prodotti. 

Quali sono gli omogeneizzati più consigliati?

La domanda non ha e non può avere una risposta univoca. Come ho cercato di chiarire durante la guida all’acquisto, vi sono alcune caratteristiche che devono essere controllate.

Se rispettate, sarete certi di aver acquistato un buon omogeneizzato, indipendentemente dalla marca o dal prezzo. 

È meglio iniziare con la frutta o con il salato e perché?

Nella letteratura presente in materia si è sempre consigliato l'inizio dello svezzamento con la frutta. Questo a causa della sua maggiore dolcezza, ritenuta più appetibile per il bambino.

Eppure, da un punto di vista prettamente nutrizionale la differenza è minima se non inesistente. È fondamentale ricordarsi di non acquistare prodotti che contengano aggiunte di sale o zucchero. 

Sono preferibili gli omogeneizzati bio o classici?

In questo momento gli omogeneizzati si equivalgono da un punto di vista formale. Per quanto non sia fondamentale è comunque raccomandabile ricercare prodotti di cui si conosce la provenienza, al netto della dicitura “bio”. 

Ciò non toglie che acquistare prodotti biologici possa essere una buona soluzione. Da un punto di vista puramente personale, non ho mai dato particolare attenzione agli omogeneizzati biologici, concentrandomi di. più sulla composizione e sull’origine dei prodotti.