miglior baby monitor

Miglior Baby Monitor Del 2021 – Classifica Top 5

#1
baby monitor motorola

1. Baby Monitor Motorola

Il migliore in assoluto

#2
baby monitor heimvision

2. Baby Monitor HeimVision

Il migliore qualità-prezzo

#3
baby monitor vava

3. Baby Monitor VAVA

Il più venduto

#4
baby monitor topersun

4. Baby Monitor Topersun

Il più economico

#5
baby monitor boifun

5. Baby Monitor Boifun

Il più versatile

I 5 migliori baby monitor - Classifica 2021

Abbiamo selezionato 25 diversi baby monitor e dopo averli testati ed analizzati uno ad uno possiamo dirvi con certezza qual è il miglior baby monitor del 2021.

I modelli all'interno della nostra classifica sono tutti ottimi prodotti, ma tra di loro spicca sicuramente il baby monitor Motorola, grazie all'ottima qualità video, e il baby monitor Topersun, adatto a tutte le tasche.

Se invece state cercando un baby monitor con un buon numero di funzionalità aggiuntive, continuate a leggere perché abbiamo trovato il modello che fa al caso vostro.

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

LA MIGLIORE IN ASSOLUTO

1. Baby Monitor Motorola

baby monitor motorola

Pro

  • Schermo 5 pollici HD
  • Termometro per il rilevamento della temperatura dell'ambiente
  • Ottima qualità del video
  • Comunicazione bidirezionale
  • Ottima sicurezza

Contro

  • La batteria potrebbe durare di più

Recensione:

Il primo prodotto nella nostra classifica è il baby monitor Motorola, considerato da molti genitori come il miglior monitor per bambini sul mercato italiano.


L'ottima qualità del video trasmesso e il monitor HD da 5 pollici sono tra le caratteristiche più apprezzate di questo modello, insieme anche alla portata del segnale audio e video fino a trecento metri.


Il monitor dispone di uno schermo LCD a colori, con possibilità di modificare il livello di zoom e la visione notturna ad infrarossi per tenere d'occhio i bambini anche quando nella stanza la luce è bassa.


L'unità che si andrà a mettere nella stanza del bambino dispone sia di microfono che di altoparlante, in modo che i genitori possano ascoltare e parlare con i bambini dall'altra unità.


Questo baby monitor ha un sensore di temperatura che permette di conoscere la temperatura esatta della stanza del bambino ed un segnale sonoro integrato informa i genitori quando la temperatura della stanza si alza o si abbassa troppo.


Un secondo segnale invece informa i genitori nel caso in cui il bambino dovesse cominciare a piangere.


La tecnologia 2.4 Ghz FHSS consente di non avere interferenze audio causate da eventuali altri apparecchi e garantisce un collegamento tra schermo e stanza sicuro e privato: questa tecnologia rende impossibile l'intrusione da parte di estranei.

LA MIGLIORE QUALITA' - PREZZO

2. Baby Monitor HeimVision

baby monitor heimvision

Pro

  • Schermo diviso in due parti
  • Comunicazione bidirezionale
  • Visione notturna che si attiva automaticamente
  • Promemoria per l'alimentazione
  • Termometro per il rilevamento della temperatura dell'ambiente

Contro

  • L'angolo di visuale della telecamera è un po' ristretto

Recensione:

Il secondo prodotto di cui parliamo è il baby monitor Heimvision, che permette di visualizzare due telecamere allo stesso tempo grazie allo schermo diviso in due parti.


Lo schermo LCD da 4.3 pollici è dotato anche di visione notturna, che si imposta automaticamente ogni volta che nella stanza c'è un'illuminazione scarsa.


Riesce a rilevare in maniera istantanea ogni rumore o pianto dei bambini grazie al sensore di suono, la cui sensibilità può anche essere regolata in modo da adattarsi perfettamente alle vostre esigenze.


L'audio bidirezionale permette ai genitori di sentire i bambini ma anche di comunicare con loro quando non si trovano nella stessa stanza.


Tra le funzioni aggiuntive di questo baby monitor troviamo anche un promemoria per l'alimentazione, che può essere utilizzato come sveglia per impostare l’orario della pappa o della nanna, e otto ninne nanne preinstallate che possono attivarsi automaticamente quando siete troppo occupati.


Anche questo modello è dotato di un termometro che permette di rilevare cambiamenti eccessivi nella temperatura della stanza dei vostri bambini.

IL PIU' VENDUTO

3. Baby Monitor VAVA

baby monitor vava

Pro

  • Display HD da 5 pollici
  • Visione notturna che si attiva automaticamente
  • Buona durata della batteria
  • Ottima qualità di immagine
  • Termometro per il rilevamento della temperatura dell'ambiente
  • Comunicazione bidirezionale

Contro

  • I tempi di ricarica sono un po' lunghi

Recensione:

Il terzo prodotto nella nostra classifica è il baby monitor VAVA, in assoluto il più venduto in Italia al momento.


L'ottima qualità dei materiali e la risoluzione delle immagini rendono questo baby monitor molto efficace sia durante il giorno che durante la notte, grazie alla qualità in 720p e alla visione ad infrarossi.


Questo prodotto permette di mantenere una visuale costante, con un raggio di trasmissione del monitor compreso tra 140 e 275 metri.


La telecamera può essere fatta ruotare in tutte le direzioni semplicemente controllandola dal monitor.


La rilevazione dei suoni è molto efficace, e può essere regolata su sette diversi livelli di volume e suono per adattarsi meglio a tutte le vostre necessità.


Anche in questo modello troviamo la possibilità di rilevare la temperatura della stanza del bambino, e la possibilità di utilizzare la comunicazione bidirezionale per parlare con i bambini anche da altre stanze.


La durata della batteria è ottima, anche se i tempi di ricarica tendono ad essere un po' troppo lunghi.

IL PIU' ECONOMICO

4. Baby Monitor Topersun

baby monitor topersun

Pro

  • Comunicazione bidirezionale
  • Visione notturna che si attiva automaticamente
  • Funzione ECO per il risparmio della batteria
  • Luce notturna delicata
  • Termometro per il rilevamento della temperatura dell'ambiente

Contro

  • Il range potrebbe essere un po' ridotto

Recensione:

Il quarto prodotto di cui parliamo è il baby monitor Topersun, perfetto per chi sta cercando un modello adatto a tutte le tasche senza però rinunciare alla qualità e alla sicurezza.


Questo baby monitor è dotato di un sistema automatico di rilevamento della luce, con una modalità ad infrarossi che si attiva automaticamente quando la luce nella stanza del bambino è scarsa.


I due microfoni separati permettono la comunicazione bidirezionale: puoi sentire chiaramente i tuoi bambini da qualsiasi angolo della casa e puoi anche comunicare con loro se necessario.


Il baby monitor monitora continuamente la temperatura della stanza, per evitare che possa alzarsi o abbassarsi troppo senza che i genitori se ne accorgano.


Una funzionalità molto apprezzata è la modalità di risparmio energetico ECO, che permette al dispositivo di spegnersi automaticamente se l'ambiente è silenzioso e di riaccendersi ogni volta che la fotocamera rileva suoni o movimenti.


Ci sono sette ninne nanne preinstallate, che possono essere riprodotte anche a distanza, ed è presente anche una comoda lucina che è possibile accendere durante la notte.

IL PIU' VERSATILE

5. Baby Monitor Boifun

baby monitor boifun

Pro

  • Comunicazione bidirezionale
  • Buona area di copertura del segnale
  • Termometro per il rilevamento della temperatura dell'ambiente
  • Facile installazione
  • Buona qualità dell'immagine

Contro

  • Deve essere collegato ad una presa di corrente

Recensione:

L'ultimo prodotto nella nostra classifica è il baby monitor BOIFUN, con schermo LCD HD da 3,2 pollici e un'area di copertura di 260 metri.


Una delle caratteristiche più apprezzate di questo modello è sicuramente la modalità di risparmio energetico che attiva il monitor solo quando il bambino inizia a piangere, ed allunga la durata della batteria a 20 ore.


Anche questo baby monitor è dotato di monitoraggio della temperatura della stanza, che consente di sapere a colpo d'occhio se la temperatura è variata in qualche modo.


La comunicazione bidirezionale e la possibilità di riprodurre alcune ninne nanne consentono di comunicare con i bambini anche da altre stanze, e di rimanere sempre in contatto.


L'unico lato negativo di questo prodotto è che, mentre l'unità del genitore è alimentata a batteria, quella del bambino è alimentata ad elettricità.

Come scegliere un baby monitor

Un baby monitor è uno strumento imprescindibile per moltissimi neo-genitori, perché permette di tenere costantemente sotto controllo i propri figli, senza necessariamente essere nella stessa stanza.

Ma siccome scegliere il miglior baby monitor per le proprie esigenze non è un'impresa semplice, per aiutarvi abbiamo creato una pratica guida dove troverete tutti i criteri a cui fare attenzione durante l'acquisto.

Tipologia

Il primo fattore da prendere in considerazione nella scelta del baby monitor migliore riguarda proprio la tipologia di dispositivo e il tipo di sorveglianza che si desidera usare.

Il baby monitor, infatti, è un apparecchio che può consentire due tipi di sorveglianza: esclusivamente audio, oppure audio-video.

Baby monitor solo audio

Il baby monitor con audio è tendenzialmente il modello più economico, e funziona come una sorta di walkie talkie che trasmette ogni suono emesso dal bambino.

È costituito da un trasmettitore e un ricevitore: una parte rimane fissa dove si trova il bambino e l'altra è mobile e va tenuta a portata di mano dei genitori.

Alcuni modelli di questa tipologia sono dotati di un secondo canale di comunicazione, che permette ai genitori di parlare con i bambini anche a distanza.

Baby monitor audio-video

Questa tipologia è sicuramente quella più avanzata, ed è in grado di accoppiare all'audio anche il video grazie ad una piccola telecamera inserita nell'unità del bambino.

I modelli più sofisticati di video monitor per bambini garantiscono un segnale audio e video di alta qualità, e possono avere anche una serie di funzioni aggiuntive utili ad aumentare la sicurezza e la tranquillità dei genitori.

Copertura

La copertura è tendenzialmente espressa in metri, e rappresenta l'area che viene coperta e monitorata dal dispositivo.

Di solito la copertura del segnale può andare dai 15 ai 50 metri, ma molto modelli più recenti forniscono una copertura che arriva addirittura ai 300 metri.

Se la videocamera per bambini è collegata via WiFi al telefono non ha ovviamente limitazioni di distanza.

Portata del segnale

Dalla portata del segnale dipende la distanza massima che può intercorrere tra l’unità del genitore e l’unità del bambino senza che il segnale venga interrotto.

Questo va ad influire sulla libertà di movimento del genitore all'interno della casa, e sul punto dove si andrà a collocare il dispositivo.

Materiali

Anche la scelta dei materiali è molto importante, perché determina la qualità delle prestazioni durante il funzionamento ma anche la resistenza e la durata nel tempo, il che è ovviamente molto importante quando si parla dei migliori baby monitor in commercio.

Tutti i componenti interni devono essere di ottima qualità per garantire una buona resa, e le componenti esterne devono essere realizzate con materiali resistenti e antitossici, essendo a stretto contatto con il bambino.

Sicurezza

La sicurezza è uno dei fattori fondamentali che ogni genitore prende in considerazione prima dell'acquisto di qualsiasi oggetto dedicato ai figli, ed i baby monitor non sono da meno.

Tenete a mente che il rischio di interferenze tra un baby monitor e altri dispositivi è molto probabile, specialmente se utilizzano le stesse frequenze.

Per garantire il massimo della sicurezza e della privacy, sarebbe meglio scegliere un baby monitor con tecnologia DECTin quanto questa frequenza è riservata alle tecnologie vocali, e quindi poco utilizzata da altri dispositivi.

I baby monitor solitamente usano la frequenza a 2.4 GHz, mentre quelli dotati di tecnologia DECT operano su una frequenza a 1.9 GHz.

Funzionalità principali

La maggior parte dei baby monitor moderni prevedono una serie di funzioni per garantire un buon livello di sorveglianza e soddisfare le esigenze dei genitori.

La comunicazione bidirezionale, che permette di ascoltare cosa fa il bambino e di comunicare con lui, è una delle funzioni principali, insieme alla visuale notturna, che permette di garantire visibilità anche durante la notte.

La rilevazioni di rumori sospetti si attiva se l'unità rileva dei suoni nuovi, ed è spesso accompagnata anche da LED con indicatori di intensità, la cui luce aumenta in base al livello dei rumori.

Anche la presenza del termostato, per rilevare la temperatura e l'eventuale quantità di umidità all'interno della stanza del bambino, è ormai inclusa nella maggior parte dei baby monitor di qualità.

La rilevazione dei movimenti respiratori serve soprattutto a rilevare l'assenza prolungata di movimenti respiratori, e avvisa il genitore con una sorta di allarme.

Funzionalità secondarie

In base al modello e alla fascia di prezzo, il baby monitor che acquisterete potrebbe anche essere dotato di alcune funzioni secondarie, che possono essere più o meno utili a seconda delle vostre necessità.

Alcuni baby monitor hanno delle lucine, che possono essere lasciate accese per non tenere il bambino completamente al buio durante la notte, altri invece possono proiettare delle forme rilassanti e calmanti, come stelle o animali, sul muro o sul soffitto.

Diversi modelli hanno anche la possibilità di riprodurre delle ninne nanne preregistrate, utili per far addormentare i bambini o per calmarli nel caso non si possa essere nella stanza con loro.

Ci sono addirittura alcuni modelli che presentano direttamente una funzionalità MP3, per scegliere la musica da far ascoltare al bambino.

Alcuni modelli di ultima generazione hanno una funzionalità specifica che permette di scattare foto o fare video nel caso si volesse immortalare un determinato momento.

Ci sono anche alcuni baby monitor che possono avere accessori intercambiabili esterni, come delle orecchie di animale in silicone, che possono mimetizzare la telecamera ed essere più piacevoli anche agli occhi dei bambini.

Domande comuni sull’acquisto di un baby monitor

Se giunti a questo punto avete ancora qualche dubbio su quale modello faccia per voi, abbiamo raccolto le domande più comuni che i genitori si pongono durante la scelta del miglior baby monitor per bambini.

Il baby monitor funziona a corrente elettrica o a batteria?

In linea di massima i baby monitor sono alimentati a corrente elettrica, ma in commercio si trovano modelli che possono essere alimentati in entrambi i modi.

Si trovano addirittura prodotti che possono funzionare sia a batteria che a corrente, il che risulta particolarmente utile se le pile si esauriscono, in quanto il dispositivo potrà essere collegato alla presa di corrente.

Alcuni dei modelli più recenti sono dotati di una batteria interna di alta qualità, che può essere ricaricata facilmente e velocemente tramite l'apposito cavo, altri invece sono alimentati da pile.

Di solito l'unità del bambino viene posizionata in una specifica stanza della casa, quindi può avere un'alimentazione continua tramite un cavo collegato direttamente ad una presa a muro.

L'unità del genitore, invece, può essere spostata in più punti della casa ed è essenziale che disponga di una batteria integrata.

La durata della batteria è fondamentale, proprio per questo, per evitare che il dispositivo si possa spegnere all'improvviso, magari nel bel mezzo della notte.

La maggior parte dei baby monitor di ultima generazione dispongono anche di apposite modalità di risparmio energetico che consentono di aumentare la durata della batteria.

Posso collegare più telecamere allo stesso dispositivo?

In commercio ci sono diversi baby monitor che offrono la possibilità di collegare più di una telecamera allo stesso dispositivo, per controllare più ambienti nello stesso momento: questo risulta particolarmente utile se in casa c'è più di un bambino.

Per essere sicuri vi basterà controllare che il modello che avete intenzione di acquistare abbia questa funzionalità aggiuntiva.

DISCLAIMER AFFILIAZIONI: Genitorisidiventa.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. In qualità di Affiliato Amazon, il proprietario del sito riceve un guadagno per ciascun acquisto idoneo.