miglior aspiratore nasale

I 5 Migliori Aspiratori Nasali Del 2021

#1
aspiratore nasale nosiboo

1. Aspiratore Nasale Elettrico Nosiboo

Il migliore in assoluto

#2
aspiratore nasale DynaBliss

2. Aspiratore Nasale Elettrico DynaBliss

Il migliore qualità-prezzo

#3
aspiratore nasale chicco

3. Aspiratore Nasale A Bocca Chicco

Il più economico

#4
aspiratore nasale braun

4. Aspiratore Nasale Elettrico Braun

Il più venduto

#5
aspiratore nasale bichiro

5. Aspiratore Nasale Elettrico Bichiro

Il più versatile

I 5 migliori aspiratori nasali - Classifica 2021

Dopo avere acquistato 15 diversi aspiratori nasali ed aver passato più di 26 ore a testarli possiamo finalmente dirvi con sicurezza qual è il miglior aspiratore nasale del 2021.

Tra i modelli che ci hanno colpito di più troviamo sicuramente l'aspiratore nasale Nosiboo, che ci è piaciuto moltissimo grazie al suo design pensato per i bambini e ai materiali di alta qualità, e l'aspiratore nasale DynaBliss, facile da utilizzare, pratico e poco rumoroso.

Se invece state cercando un aspiratore nasale che sia pratico e delicato, ma che abbia anche un costo ridotto, continuate a leggere perché abbiamo trovato il modello che fa al caso vostro.

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

1. Aspiratore Nasale Elettrico Nosiboo

aspiratore nasale nosiboo

Pro

  • Design perfetto per i bambini
  • Facile da pulire
  • Potenza di aspirazione regolabile
  • Materiali di qualità

Contro

  • Potrebbe risultare troppo rumoroso

Recensione:

Il primo modello nella nostra classifica è l'aspiratore nasale per neonati Nosiboo, considerato da molti genitori come il migliore sul mercato.


La prima caratteristica che salta all'occhio è il design semplice e colorato, adatto per i bambini: questo può essere un fattore molto importante, se si considera che il momento della pulizia nasale non è particolarmente amato.

 

Un design colorato e divertente aiuta a distrarre i più piccoli dalla tensione del momento.


Questo modello è anche molto facile da pulire: il tubicino è dotato di un colletto arresta-muco che impedisce al muco di entrare nel dispositivo, quindi l'unica componente che necessita di pulizia è il beccuccio, il quale va rimosso e lavato in acqua tiepida.


La potenza di aspirazione è regolabile a seconda dell'età del bambino, della sua sensibilità e della densità della secrezione nasale.


L'unica pecca di questo modello è che potrebbe risultare troppo rumoroso, specialmente per bambini molto piccoli o molto sensibili.

IL MIGLIORE QUALITA' - PREZZO

2. Aspiratore Nasale Elettrico DynaBliss

aspiratore nasale DynaBliss

Pro

  • Compatto
  • Facile e intuitivo da usare
  • Ottimo rapporto qualità - prezzo
  • Diversi accessori in dotazione

Contro

  • Costo più alto della media

Recensione:

Il secondo modello nella nostra classifica è l'aspiratore nasale elettrico DynaBliss, perfetto per quei genitori che cercano un modello facile da utilizzare, intuitivo e con un bel design.


L'aspirazione di questo prodotto è efficace e potente, infatti è dotato di tre modalità di suzione, a seconda dell'intensità che volete raggiungere.


Nella confezione sono anche comprese diverse punte, per adattare l'aspiratore al naso del bambino.


Il motore di alta qualità aiuta a ridurre il rumore, e la luce calda a LED presente su questo particolare modello consente ai bambini di vivere il momento della pulizia nasale in un ambiente tranquillo e rilassato.


Le varie componenti rimovibili sono facili da pulire: basta staccarle e risciacquarle direttamente sotto il rubinetto o lavarli con acqua calda.

IL PIU' ECONOMICO

3. Aspiratore Nasale A Bocca Chicco

aspiratore nasale chicco

Pro

  • Prezzo molto contenuto
  • Morbido e comodo
  • Facile da utilizzare

Contro

  • I beccucci sono monouso

Recensione:

Il terzo modello di cui parliamo è in assoluto il più economico sul mercato italiano, ed è l'aspiratore nasale Chicco.


Questo aspiratore permette l'eliminazione delle secrezioni nasali in eccesso, che possono rivelarsi un problema nei bambini molto piccoli, in modo pratico e molto delicato.


La forma ergonomica aiuta i genitori durante l'utilizzo e i beccucci morbidi sono perfetti per i nasi sensibili e delicati dei bambini piccoli.


I beccucci sono monouso e presentano un filtro già inserito, ed i ricambi possono essere acquistati in confezioni da dieci pezzi.


Il resto del corpo di questo aspiratore è in plastica, mentre il tubo è fatto di gomma: può essere sciacquato completamente dopo ogni utilizzo, rendendo la pulizia facile e veloce.


Questo modello è anche dotato di una comoda bustina trasparente, perfetta per riporre l'aspiratore e per portarlo con sé in caso di necessità.

IL PIU' VENDUTO

4. Aspiratore Nasale Elettrico Braun

aspiratore nasale braun

Pro

  • Tranquillo e confortevole
  • Parti lavabili in lavastoviglie
  • Pochette per il trasporto
  • Due impostazioni delicate

Contro

  • Alcuni bambini potrebbero trovarlo troppo rumoroso

Recensione:

Il quarto modello di cui parliamo è l'aspiratore nasale Braun, in assoluto il più venduto in Italia.


Questo prodotto è in grado di rimuovere la congestione nasale in modo rapido e abbastanza silenzioso, grazie alle due comode punte che si adattano perfettamente alle narici dei bambini.


Sono disponibili due impostazioni di aspirazione, con due livelli di potenza diversi, per assicurare al bambino il massimo del comfort e del sollievo.


Le componenti rimovibili sono tranquillamente lavabili in lavastoviglie, quindi la pulizia è facile e rapida.


Inoltre, questo aspiratore nasale elettrico viene venduto con una piccola pochette, perfetta per trasportarlo e per riporlo una volta finito di usarlo.

IL PIU' VERSATILE

5. Aspiratore Nasale Elettrico Bichiro

aspiratore nasale bichiro

Pro

  • Design curato
  • Prezzo contenuto
  • Molto silenzioso

Contro

  • L'aspirazione potrebbe essere più forte

Recensione:

L'ultimo modello di cui parliamo è l'aspira muco elettrico per neonati Bichiro, apprezzato da molti genitori sia per il prezzo contenuto sia per la grande versatilità.


Questo prodotto è facile e sicuro da usare: ci sono soltanto due bottoni, uno per l'accensione e uno per regolare il livello di aspirazione.


L'intensità dell'aspirazione può essere regolata su tre livelli in modo da garantire il massimo comfort del bambino.


Ci sono quattro punte in silicone morbido in dotazione, perfette per proteggere la delicata mucosa nasale del bambino e per essere usate anche suo neonati.


Questo aspiratore nasale è ricaricabile tramite USB, quindi non dovrai preoccuparti di cambiare le pile, ed è dotato di un motore molto silenzioso.


La testa dell'aspiratore può essere lavata con acqua calda, immediatamente dopo l'utilizzo, e volendo si possono anche sterilizzare tutte le parti rimovibili.

Come scegliere un aspiratore nasale

Scegliere il miglior aspiratore nasale per i vostri bisogni non è un'impresa facile, infatti sul mercato sono presenti tantissimi modelli diversi, ognuno con i suoi lati positivi ed i suo lati negativi.

Inoltre oltre a dover considerare le varie caratteristiche di ogni modello, come i materiali e il design, bisogna tenere a mente anche le esigenze specifiche dei bambini e dei genitori.

Perciò per venirvi in aiuto, abbiamo realizzato una comoda guida con tutto quello che dovete considerare per scegliere il miglior strumento per lavaggi nasali per le vostre esigenze.

Tipologia

La caratteristica più importante da considerare è sicuramente la tipologia di aspiratore nasale. Attualmente ne esistono tre, ognuna con i suoi pro e contro, vediamole insieme.

Aspiratore a bulbo

L'aspiratore nasale manuale è il più classico ed il più noto: è realizzato in gomma, con una grande palla su una estremità e un'apertura stretta sull'altra.

Questo tipo di pompetta aspira muco è sicuramente l'opzione più economica disponibile sul mercato, ed è tendenzialmente molto facile e intuitiva da usare, ma è bene tenere a mente anche i lati negativi.

Prima di tutto è sostanzialmente un dispositivo usa e getta, perché molto difficile da pulire: si rischia che si formi della muffa al suo interno, e che vada buttato via  dopo pochi utilizzi.

Esistono anche dei modelli formati da due parti distinte, notoriamente più facili da pulire.

L'altro lato negativo di questa tipologia è che non si può regolare l'intensità dell'aspirazione, la quale potrebbe risultare troppo forte per alcuni bambini.

Aspiratore a bocca

Tra le varie tipologie di aspiratori nasali per neonati, quelli con aspirazione a bocca sono molto noti e molto apprezzati: si tratta di strumenti a forma allungata con un'estremità in silicone morbido da inserire nelle narici del bambino.

Il silicone non arreca alcun fastidio, e non porta né ad irritazioni né ad arrossamenti: all'interno del beccuccio c'è un dischetto in spugna che fa assorbire meglio il muco, e dall'altra parte dell'aspiratore c'è il tubicino dal quale i genitori praticano l'aspirazione.

Il procedimento potrebbe sembrare un po' strano, ma non c'è da preoccuparsi: le secrezioni vengono raccolte nel tubicino e il filtro previene qualsiasi tipo di contatto tra queste e la bocca dei genitori.

Questo tipo di tira muco per neonati ha diversi vantaggi: garantisce ottime performance senza risultare troppo aggressivo, ed è perfetto per i genitori che vogliono tenere sotto controllo l'intensità dell'aspirazione.

Lo svantaggio principale di questo tipo di aspiratore è il costo, poiché i beccucci sono usa e getta e vanno ricomprati di volta in volta.

Aspiratore elettrico

L'ultima tipologia è quella degli aspiratori nasali elettrici, al momento la più venduta e la più apprezzata, in quanto facilita enormemente la rimozione delle secrezioni nasali.

Gli aspiratori elettrici sono molto facili da utilizzare poiché eliminano il muco in eccesso velocementein modo da non causare troppi fastidi ai bambini.

Basta inserire il beccuccio nella narice del bambino e premere un pulsante, l'aspiratore farà tutto il resto.

La maggior parte dei modelli presenta differenti modalità di aspirazione ed è alimentata tramite pile o batterie ricaricabili.

Sono tendenzialmente anche molto semplici da pulire: basta rimuovere le parti che vengono a contatto con il bambino e lavarle con acqua calda o in lavastoviglie, a seconda di quanto specificato sul modello.

Il lato negativo è sicuramente il costo, più alto della media delle altre due tipologie.

Materiali

Quando si parla di un prodotto che entra a contatto con dei bambini molto piccoli, i materiali devono essere di qualità, adatti per evitare arrossamenti o irritazioni, e ovviamente privi di sostanze nocive.

La qualità dei materiali influisce anche sulla durata dell'aspiratore: prima di prendere una decisione e di spendere è bene considerare quanto a lungo durerà il prodotto in questione!

Praticità

L'aspirazione del muco non è mai un momento tranquillo, in quanto questo tipo di operazione non è gradita dai bambini, e di conseguenza è anche molto temuta dai genitori.

Per questo motivo è bene scegliere un modello che sia pratico e comodo da usare, in modo da ridurre considerevolmente i tempi dell'operazione.

Una struttura ergonomica e antiscivolo rende l'utilizzo dell'aspiratore comodo per i genitori, grazie ai materiali che si adattano alla forma della mano e non scivolano.

Bisogna anche assicurarsi che le parti che andremo ad inserire nelle narici dei bambini siano poco invasive, poco fastidiose e che non causino alcun tipo di danni.

Attenzione anche al livello di rumorosità: rumori troppo forti potrebbero innervosire o impaurire i bambini, che già normalmente non sono molto a loro agio durante il momento della pulizia nasale.

La portabilità di un aspiratore nasale potrebbe essere un elemento importante se pensate di dover portare in giro questo strumento, è meglio valutare un'opzione che sia compatta e che magari comprenda una comoda bustina per riporlo.

Le dimensioni di un aspiratore nasale sono importanti non solo per una questione di portabilità, ma anche per una questione di praticità: i bambini non sono mai contenti durante il momento dell'aspirazione nasale, e avere un modello piccolo ed ergonomico potrebbe aiutare a semplificarne l'uso con una mano sola.

Pulizia

La facilità di pulizia di un aspiratore nasale è sicuramente un altro elemento da valutare con attenzione, sia per ridurre i tempi di utilizzo, sia per assicurarsi di riuscire a pulire ogni parte.

Gli aspiratori più semplici da pulire sono quelli che non hanno una struttura troppo complessa, e quelli che hanno soltanto alcune parti rimovibili che devono essere lavate.

Bisogna sempre lavare e pulire attentamente queste componenti dopo ogni utilizzo, per evitare che si crei un ambiente adatto alla proliferazione di batteri o muffe.

Se i materiali sono di qualità e sopportano il processo, una buona idea è anche sterilizzare queste parti.

Questo per quanto riguarda gli aspiratori nasale senza ricambi: gli aspiratori manuali spesso presentano beccucci usa e getta, che quindi vanno semplicemente tolti e buttati via dopo ogni utilizzo.

Design

Il design è un elemento importante per molti genitori, prima di tutto perché l'aspiratore nasale è uno strumento che potreste dover utilizzare molto spesso, e sceglierne uno con un design accattivante può essere importante.

Un design pensato appositamente per il bambino potrebbe aiutarlo ad evitare di vivere il momento dell'aspirazione come un trauma.

Ci sono diversi modelli in commercio con un design pensato per i bambini, adatti per farli divertire e interessare grazie alla forma e ai colori vivaci.

Componenti aggiuntive

Oltre al singolo aspiratore nasale, in alcune "dotazioni standard" si possono trovare anche altre componenti utili per la pulizia del naso.

Nelle confezioni di aspiratori nasali manuali tendenzialmente sono compresi dei beccucci usa e getta di ricambio, e possono anche  essere forniti di scovolini per pulire più a fondo i tubi nei quali viene aspirato il muco.

Un'altro accessorio molto apprezzato sono i beccucci di diverse dimensioni, in modo da adattare l'aspiratore al naso del bambino e creare il minor fastidio possibile.

Nel caso di aspiratori nasali elettrici a batteria è ovviamente necessario che sia incluso il cavo USB per ricaricare l'aspiratore.

Se pensate di acquistare un modello elettrico, prendete in considerazione anche funzionalità aggiuntive come diversi livelli di aspirazioni o luci LED per far rilassare i bambini.

Domande frequenti sull’acquisto di un aspiratore nasale

Se arrivati a questo punto avete ancora dei dubbi su quale sia il miglior aspiratore nasale, o su quale modello possa fare per voi, ecco alcune delle domande più frequenti che i genitori si pongono sull'uso e sull'acquisto di questo tipo di dispositivo.

Quando posso cominciare ad usare un aspiratore nasale?

Questa è forse la prima domanda che ogni genitore si pone, perché l'operazione di aspirare il muco può sembrare molto invasiva, specialmente quando si tratta di bambini molto piccoli.

Utilizzare un aspiratore nasale su un neonato non dovrebbe essere un problema: dovete solo assicurarvi che l'aspiratore che volete usare abbia il contrassegno 0+, e che quindi sia innocuo e indicato sin dalle prime settimane di vita.

Fino a che età può essere utilizzato?

Non ci sono controindicazioni sull'utilizzo di un aspiratore nasale dopo una certa età: volendo è uno strumento adatto dai primi mesi di vita fino all'età adulta!

DISCLAIMER AFFILIAZIONI: Genitorisidiventa.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. In qualità di Affiliato Amazon, il proprietario del sito riceve un guadagno per ciascun acquisto idoneo.